4 conseguenze strabilianti del partire dal perchè per un formatore sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

Ti segnalo alcune delle conseguenza che ho vissuto in prima persona in aula applicando il modello di Simon Sinek nel nostro campo, mi è bastato guardare gli occhi dei lavoratori, dei preposti, dei dirigenti e dei lavoratori:

  1. I CORSISTI che condividono il perché vero della sicurezza:

  • si aprono ai contenuti più complessi
  • abbassano le difese
  • non accampano più scuse rispetto ai comportamenti sbagliati che stavano compiendo
  • INIZIANO A CAMBIARE.
  1. I CORSISTI iniziano a DARE IMPORTANZA ALLE INFORMAZIONI TECNICHE e chiedono di approfondirle quando hanno capito che ciò è utile a realizzare il loro perché.

  1. I CORSISTI senza un motivo razionale e logico, dopo aver condiviso il perché della sicurezza, si predispongono a raccontare la loro esperienza, il loro vissuto agli altri con la speranza di arrivare insieme all’obiettivo di salvarsi la vita.

  1. I CORSISTI, conosciuto il perché del docente, acquisiscono stima e fiducia in lui e azzerano i preconcetti con cui di solito iniziano la formazione della sicurezza.

La verifica pratica in aula del nostro metodo, già in atto da 1 anno, ci ha confermato che SOLO QUANDO COMUNICHIAMO DAL PERCHE’ AL COSA, POSSIAMO MUOVERE IL COMPORTAMENTO.

Queste conseguenze non sono banali e scontate, erano il mio sogno quando non riuscivo a coinvolgere i lavoratori, preposti, dirigenti e datori di lavoro che avevo in aula.

Per generare tutto questo non basta un solo elemento ma sicuramente il più decisivo è il concetto di Simon Sinek di partire dal perché in ogni modulo didattico anche tecnico che si va a fare in aula.

Se vuoi approfondire puoi cercare il suo libro o i suoi video su youtube, per me è stata la base di partenza per strutturare uno dei pilastri del mio metodo PLAY SICUREZZA.

2018-02-19T20:30:27+00:00